English!

10.000 easy steps to bring the Baja 100 back to the shores of the Lake of Varese from where it started in 1970.


You'll find broken English after the Italian text.

Cerca nel blog

martedì 12 febbraio 2013

CIO in azione

Il Fratello è fratello.
Come detto lui è il CIO, quello che mette l'intelligenza.
Arrivo tra 15 min.
Giriamo apparentemente senza scopo tra i rottami delle 2 appena smontate.
Poi fa: butta in macchina.
Così se ne vanno telaio serbatoio parafanghi  ruote,forcella e ammortizzatori tutti di Chicago.
E si va a fare un meeting con Pulimetal il sabato (!) mattino.
Ok, qualche problema per i cerchi. Da buttare ma visto che Redaelli deve marcarli si cerca di recuperarli.
Resto sabbiato per verniciatura senza prob.
Aho, fa Pulimetal, il cerchio storto lo voglio senza gomma e dritto, pronto da rifare, con mozzo e raggi.

Mollo il fratello per inoltrarmi nelle mie altre facezie di vita e ore dopo, ma poche, ecco che il CIO ha tolto decal del dealer originale HD dal telaio, pulito telaio, rotto maroni al sospensiologo e smontato ruota con relativa scoperta di biscottini.
Il tutto in un sabato pomeriggio.
Ha perso un dato, però.

Averne di CIO del genere.

The CIO called a meeting on Sat early morn.
He is my Bro, so "Gewehr bei Fuß".
As CIO his task is to put intelligence into the project.
We stroll around the garage.
There is one pile of Texana and one of Chicago.
"Pick up and throw it in the car."
So fenders, tank, fork, suspension, frame and wheels start the journey.
Pulimetal is the first stop.
Some discussion on if and why try to recover the original rims.
Redaelli marks them nowadays but for originality's sake the CIO decides to stick to the original.

We part, me being due to other things but delving into mechanics.

Hours later, but not to many, the CIO dismantled the wheel, checked with the suspension guru and polished the rear break assembly.

Not bad for a CIO.