English!

10.000 easy steps to bring the Baja 100 back to the shores of the Lake of Varese from where it started in 1970.


You'll find broken English after the Italian text.

Cerca nel blog

lunedì 25 marzo 2013

Cuscinetti Gommini e Pulizia.

Fine settimana dedicato a gommini e cuscinetti come pure alla pulizia e revisione frizione e cambi.
CFO in giro col Presidente Arisma e CIO in officina.
Con calma oltre a nodi al pettine si comincia a vedere il fondo della luce di scarico.
A occhio del CIO e del CFO siamo a buon punto per avere una Baja funzionante.









Week end dedicated to getting things together.
Most of the things leading to one working Baja are in CIO's and CFO's opinion up and running.

All rubber parta are there, same with ball bearings. Gearboxes and clutch cleaned and ready to get back into the crankcase.



lunedì 18 marzo 2013

Si procede

Scardinato carter della Texas. Dopo il primo era un gioco da ragazzi.
Già che c'eravamo abbiamo aperto anche il carter di una Aletta 4m.
E abbiamo scoperto che il silicone non si usa solo per gonfiare le Minetti.
Poi altre cose come:
Recupero dei ammortizzatori, la cernita dei gommini e ripartizione viti e bulloni.

Ho scoperto che oggi sul tema Baja abbiamo sfondato quota 500 email spediti e ricevuti.
Fortuna vuole che non siamo su fb.







Things go on
Tis w-e we opened the remainder of engines (the second Baja and a Rapido). Once you have the experience it is fun.
Unbelievable how little wear the gearbox has f it was not for water and other stuff you'll find around.
Sure we did not stop there but got hold of the redone rear Ceriani shocks and run through the all rubber parts to get a grip of what is still missing.

Today we passed the 500 mark for what emails concerning BbtV is concerned.

Foto relative al motore Aletta
Pics are relative to the Rapido engine (note the silicon used as gasket, which partially explains that the gearbox was not well working).



martedì 12 marzo 2013

The Toni Duo strikes again.

Ennesima accelerata: Motori.
Ma quando si acelera si rischia di far danni.
Saltano due teste di vite che tengono il carter.
CIO disperato.
Porto il corpo del reato dal Prof (uno dei Toni)
Capita Toni 2 (quello che in Sardegna mi ha fatto conoscere i Grifoni).
Duo formidabile e penso senza pari in ambito meccanico.
Smontare il carter della Chicago per loro (con rimozione viti rotte) era una questione di 30min.
Con accurato ma accorato uso di San Martello.
Gioco da ragazzi, prima del caffè togliere i cuscinetti.
Oh, beh, già che ero li mi sono permesso di dare dei consigli, per es che il fermo post andava sbloccato.
Prontamente messo in atto.







New acceleration: Engine
But when you throttle up you risk.
So two screw-heads popped away. Screws that keep the crankcase together.
CIO ready for suicide.
I take the thing to the Prof. One of the 2 Tonis mentioned in the title.
In comes Toni No2, that same Toni that showed me the Grifon Vulture in Sardinia.
Unbeatable Duo, not only mechanically speaking.
Fact is that with the wise use of a set of Hammers and 30 mins later the crankcase is open and the bearings pulled.


Tavolo sempre più imbandito

Man mano che le parti rifatte rientrano il tavolo diventa piccolo.
Brutte nuove: Forcella Texas irrecuperabile.
Buone nuove: Gli ammo, tutti e 4 sono recuperabili.




Slowly and gently redone parts start occupying the whole table.
Bad news the fork is a no go.
Good news: all 4 shocks are Cerianis and are recoverable.


sabato 9 marzo 2013

Qualche successo, qualche problema

Piove, niente sci.
CIO in piena azione. Con  sforzo pesante e attrezzi giusti riesce a togliere la primaria che vengono via con un Big Bang.
Ma poi rovina le viti del carter...









Some success, some mishaps:
CIO in action.
With proper tools he succeeds to pull the primary. They came off with a Big Bang!
Mishap: He managed to damage the screws left side of the crankcase.
Shit happens.


Freschi e zincati

appena rientrati alla base.

Freshy recoated bits and pieces.


venerdì 8 marzo 2013

Freschi e puliti!

Qualche parte alla rinfusa sta rientrando!






Some parts after cleaning and polishing (and painting) are back!

martedì 5 marzo 2013

Un Venerdì di corsa

Dal garage prendo gli ammortizzatori malmessi di Texas.
Vado dal Prof a smontare le molle.
Lui mi consiglia di portarli da OSAS a Mercallo.
Sembra lavorare su ammortizzatori sin dai tempi della Baja.
Mi fiondo.
Sono Ceriani, dice Busellato, Sebac ai tempi non c'erano. Li rimette a posto senza problemi.
Da li dal CIO a consegnare le molle da ricromare e recuperare il cilindro  sabbiato e le ganasce freni.
Poi recupero COO e passaggio da Rossi (noto frenologo di Varese). Anche qui niente problemi a sostituire il materiale frenante.
Da Mentasti che ci riempie la macchina con le parti nere lucide del telaio.
Poi salto da  Motoforniture CF (il rettificatore di fiducia del CIO) che misura il cilindro e ci dice che con un pò di fortuna ci starebbe il pistone non maggiorato.
Salto da Moro a ritirare gommini in  abbondanza e chiedere per pistone.
Incredibile ma della Baja, mai venduta in Europa hanno 8 pistoni due dei quali senza maggiorazione.

Si finisce questo venerdì a cena al Bologna col buon Enrico Minazzi (Presidente ARISMA il registro Aermacchi Moto) parlando di tutto, dalla Baja alla Dirindindin, alle altre  moto della Schiranna.





A full Friday

Friday starts by taking the rear shocks of Texas to the Prof to pull the springs.
He tells me there is a shock absorber specialist clos by and who built these in the 70ies.
So a quick stop at OSAS and they tell me there is no prob in turning them as new.
Rapid visit at the CIO to leave the shock springs to be recromed and to recoup the brake shoes and the freshly sandblasted cylinder.
After picking up the COO the next stop is at Rossi, the Varese brake specialist who tells us that "no prob, 5 days and the shoes are relined.
Then Mentasti fills up the car with all shiny black parts of the frame.
At Motoforniture CF we measure the cylinder and to our surprise the cylinder will accept the original piston. No reboring needed.
At Moro we pick up tons of rubber parts and inquire about the piston. Unbelievably they have 8 in stock 2 of which in the original size.

This long friday ends at Bologna, a restaurant in Varese with Enrico Minazzi (president of the Italian Aermacchi Moto register ARISMA) talking about everything around what was built in Schiranna.


COO in action

Eccolo, il nostro COO all'opera.







Our COO finally in action.

lunedì 4 marzo 2013

2 mesi dopo

Eccolo in anteprima lo scatolone con il motore et al.
Manca la scatola del filtro, ma non c'era in origine.
Bravo, Steve Tenut.














2 month later

Here we go with the unpacking of the -at last it was delivered- box containing the engine et al.
Thanks, Steve Tenut.

Garage vuoto

'Azz, dopo diverse sedute spiritiche (anche di 15ore consecutive) fa quasi impressione entrare nel Garage e trovarlo quasi vuoto.
È tutto in mano ai fornitori.
Giusto qualche sacchetto con pezzi da controllare e le povere forcelle e serbatoio di Texas.
Pendono solitari gli scarichi, giacciono le selle.
Il loro turno arriverà.
Il carter Texas è al calduccio in cantina.
Come le bobine Dansi.

Empty Garage!

Uhh, it is hard to believe but the Garage is nearly empty now.
All is "outsourced" will you for sandblasting, repairing or painting.
Ok, the exhaust systems are still there, as is the unrecoverable (CIO: "everything is recoverable" but then he is the CIO and does not deal with negative cash flows) Texas front fork. And the seats.
The engine is sleeping in a warmer place as are the Dansi coils.

Troppo!

Ragazzi, pur essendo le 3 Z in parte crucche e avendo uno di noi dato accelerata micidiale cominciamo a perdere colpi e soldi (il CFO) il COO (che ha un ritorno di fiamma bestiale sulla WR -che almeno funzia ed è na bestia) e il CIO che dall'alto ci cazzia.
Abbiamo pezzi sparsi in tutta la Lombardia(?) da rifare o finire.

Niente di più oggi. Forse domani sul casino del fine sett.
Che non è solo negativo.

Chaos

Folks, notwithstanding the fact that we at least in part are Germans chaos reigns due to the acceleration imposed to the project.
The CFO looses overview and money, the COO has the WR 300 back as a favorite (at least that is working and has POWER) and the CIO is upset with the rest of the team.

We have parts to redo or remake in at least 7 spots.

No further updates for this weekend's chaos.
But not all is negative.